il gabbiano noi come gli altri
attivita
 
home page
l'associazione
  centro ascolto
 
dopo di noi
lavoro di rete
volontariato
la cooperativa
gallery foto e video
archivio
come aiutarci
contatti
 
facebook
 
twitter
 
donnealvolante
Gabbiano base
 
Le attività del tempo libero, presso “casa Gabbiano”, sono proposte tutti i sabati ed alcune domeniche. Vedono tuttora la presenza di oltre cinquanta persone tra volontari e persone disabili. Diverse le iniziative interne quali la danzaterapia, attività espressive, teatro, disegno libero e guidato, giochi, "inventiamo una storia", la preparazione di lavoretti per i diversi momenti quali il Natale e il Carnevale e poi pausa merenda. Si prosegue con attività relazionali anche per parlare di sé, infine si festeggiano i compleanni. Le attività esterne riguardano piccole uscite di gruppo presso musei, il planetario e in giro per il borgo e la città, partecipazione alla vita del quartiere, gite, sagre e feste.
Calendario delle attività del mese



Teatro

Il teatro è solo una delle numerose attività creative attraverso la quale il Gabbiano ha cercato, in questi anni, di consegnare alle persone disabili uno strumento per esprimersi. L’associazione si è scelta come partner due compagnie teatrali affermate: nel 2006 abbiamo potuto contare sulla collaborazione dello storico Teatro del Buratto, attivo dalla metà degli anni ’70 nel panorama del teatro ragazzi, con una sede stabile al Pime (via Mosè Bianchi 94) per gli spettacoli per le famiglie. Nel 2007 con la più giovane compagnia Patty Giramondo. In entrambi i casi si è scelto il teatro delle ombre per consentire di esprimersi anche a persone con evidenti difficoltà. In un arco di tempo di alcuni mesi sono stati prodotti due spettacoli: “La signorina delle ombre” e “Il ritorno della signorina delle ombre”, che sono stati rappresentati rispettivamente a ottobre 2006, in occasione della Sagra di Baggio, e a Maggio 2007, in occasione della festa della mamma, sempre nella sede del Gabbiano in via Ceriani 3.
Nel 2008 il terzo esperimento con “Baggio 1920: oggi le comiche"

Danza terapeutica
La danza terapeutica dà la possibilità di esprimere il proprio sentire e le proprie emozioni profonde attraverso un linguaggio corporeo comprensibile a tutti nel quale non esiste giudizio e interpretazione. La danza terapeutica è uno strumento di scoperta ed espressione dell’inesauribile di ricchezza che abita ognuno di noi; è una lente attraverso la quale è possibile vedere la bellezza di una persona, quando essa si esprime attraverso la danza, percepire il potere di un gruppo di persone che condividono lo spazio danzato e le possibilità di comunicazione che trascendono il linguaggio verbale. Il linguaggio principale della danza terapeutica è la danza che permette anche a chi non ha la parola di dare forma con il proprio corpo ad emozioni e sentimenti.
Il Gabbiano ospita dal 2001 incontri mensili di danza terapeutica ai quali partecipano ogni anno una ventina fra ragazzi e volontari.
Durante questi incontri, attraverso diversi stimoli creati attraverso varie proposte musicali, forme e colori proiettate sulle pareti, stoffe, carte, e altri materiali, i ragazzi e i volontari possono incontrare e sperimentare la propria danza.
Attraverso questa danza che nasce nel profondo è possibile trovare e ritrovare il piacere di muoversi, è possibile cercare nuovi movimenti o di riscoprire vecchie forme di movimento dimenticate, è possibile sperimentare la gioia di esprimersi attraverso il proprio corpo, di vivere l’entusiasmo nella partecipazione alle proposte collettive, è possibile aprirsi all’interesse di relazionarsi con gli altri e al desiderio di mostrarsi agli altri attraverso la danza.
Calendario delle iniziative "speciali"
In vent’anni alcune iniziative che allora erano “speciali” sono divenute ormai tradizionali.
La terza domenica di ottobre il Gabbiano apre le porte della sua sede ai milanesi in occasione della Sagra di Baggio. Nel cortile di via Ceriani i volontari predispongono un mercatino di libri e quello degli oggetti realizzati nel corso dell’anno il sabato pomeriggio. Da alcuni anni viene inoltre messo in vendita il calendario del Gabbiano. E’ un momento importante per l’autofinanziamento.
Un altro appuntamento tradizionale è a dicembre con il pranzo di Natale: è un’occasione per volontari, persone disabili e famiglie per mangiare insieme, sempre negli spazi di via Ceriani. Generalmente il pranzo di Natale è l’ultima domenica prima del 25 dicembre.
A Carnevale Baggio è attraversata dai carri e dalle maschere: il gruppo del Gabbiano si traveste e si aggrega alla sfilata.
Nel mese di giugno due iniziative concludono la stagione. La prima è la gita fuori porta: si parte la mattina e si torna nel tardo pomeriggio. Le destinazioni negli anni sono cambiate più volte: dai parchi tematici (le Cornelle, Parco della Preistoria, Parco Ittico Paradiso, Minitalia, ecc) agli agriturismi. La seconda è il pranzo di chiusura alla Cava Aurora, un’oasi di pace all’interno del Parco delle Cave. Si tiene solitamente nell’ultima domenica di giugno. La Cava Aurora è un’oasi di pace all’interno del Parco delle cave. Il pranzo di chiusura è l’equivalente estivo del pranzo di Natale: oltre un centinaio di persone si ritrovano per salutarsi e darsi appuntamento a settembre.
Collaborazione con Cooperativa Gabbiano Servizi

Continuano le attività di diversi  volontari dell’associazione in appoggio, durante la settimana,  alla Cooperativa Gabbiano Servizi  che, come noto, presso “casa Gabbiano” gestisce il Centro Diurno e la Comunità alloggio, il Punto incontro e il progetto Sole.